Follow by Email

venerdì 31 gennaio 2014

L' ennesima missiva

Forse resterai indifferente alle mie parole. Forse leggerai attentamente quest' ennesima missiva che porta tra le righe il tuo nome. Intanto continuo a camminare sopra sottilissimi fili d' inchiostro, ammirando il panorama sottostante. Fatto di città dormienti, di occhi che si schiudono al mondo dei sogni. Di abbracci in cui si perdono due corpi innamorati e quelli di bambini che cercan materne attenzioni. Resto qui col capo chino sul foglio, immaginandoti chissà dove. A far la conta delle stelle per addormentarti o ad ascoltare qualche vecchia canzone che, distrattamente, associ al mio nome. O forse solo ad un pensiero sorridente. In fondo, non ho mai chiesto altro. Che tu sia felice. Tra le mie braccia o mentre dici "ti amo" a qualcun altro. Chi non ci conosce penserebbe ad un gesto vile, dimenticandosi che il verbo amare fa rima col rispetto. Col guardarsi negli occhi e sorridersi in mezzo alla gente. Prenditi pure in pegno i miei sogni e se non bastasse anche queste mie parole. Che t' amo l' hai sempre saputo, com' io che so che adori distrarti solo per sentirmelo dire un' altra volta ancora.

mercoledì 8 gennaio 2014

Fermiamo il tempo

Fermiamo il tempo. Giochiamo con le lancette , ripercorrendo ogni istante della nostra vita. Il tuo sorriso bambino che non ho mai conosciuto. La prima volta che hai allungato una mano verso la luna, convinta di poterla stringere tra due dita e tenerla per te fino al sorgere del sole. E riviviamo quell' istante in cui i tuoi occhi hanno incrociato i miei. Ogni istante di quel silenzio carico di meraviglia, per un qualcosa che doveva accadere pur non essendo scritto su alcun copione. Meraviglia d' un' improvvisazione che ci ha voluti uno di fronte all' altra a raccontarci storie, a ridere di battute senza senso a stringerci pian piano in un abbraccio. E riviviamo ogni istante che ha preceduto un bacio. Solo per poter varcare la quarta parete di questo sogno. E sentire il sapore del desiderio passare dalle mie labbra alle tue. E ricevere in cambio altrettanta passione, dentro una promessa di non perdersi mai, pur guardandoci di là dal vetro che separa la vita vera dal sogno. Fermiamo il tempo. Anche solo per una notte appena. E concediamoci una notte di sogni ad occhi aperti. Di labbra che si sfiorano bisbigliando t' amo appena percettibili. Mimetizzati dentro baci che hanno il sapore del lieto fine d' una favola che attende ancora d' esser scritta.