Follow by Email

domenica 22 settembre 2013

Pensarti

Pensarti. Non ho fatto altro. Nelle notti senza sonno trascorse a dar voce al desiderio incessante d' averti accanto. Sfiorare il tuo profilo con dita tremanti e accarezzarti gli occhi, per guardare il riflesso dei tuoi sogni. Pensarti. Istante lunghissimo che scandisce il tempo del mio vivere. Tra passi silenziosi sulla sabbia d' un ricordo e corse a perdifiato nelle primavere d' un futuro che del tuo sguardo ha le sfumature. Pensarti. Inchiostro che lascia segni indelebili sulla tavola bianca della mia anima. Cancello il tuo nome solo per riscriverlo mill' altre volte. Solo per trovar la giusta rima alla parola amore. Per vivere di te anche dentro questi versi.

domenica 15 settembre 2013

Con gli occhi chiusi

Con gli occhi chiusi sorridi a questa notte dalle mille sfumature. Vento leggero che porta via con sé il profumo di due corpi ch' in un abbraccio trovan la ragione del loro essere. Metà perfetta che trova quell' opposto che l' attrae. Generando micro universi e costellazioni che dettano il tempo di sogni cui dare forma e voce. Con gli occhi chiusi s' avventan le tue mani sul mio corpo. Carezze come spuma di mare. Che lascia addosso il sale d' un ricordo , nascosto tra le pieghe d' un sorriso alla luna. Pagina bianca, ch' accoglie la macchia d' inchiostro d' un pensiero, che giace come foglia d' autunno nel giardino del tuo sguardo. Con gli occhi chiusi attendo quel bacio ch' avrebbe il sapore d' una promessa. Di rinverdire sentimenti senza tempo. Immaginando un futuro col capo canuto, sorridendo d' un tempo che lascia segni addosso, ma non scalfisce indissolubili legami. Gli stessi ch' ancorano a te l' anima mia.

sabato 14 settembre 2013

Rapisce il mio sguardo questo cielo stellato

Rapisce il mio sguardo questo cielo stellato. Voci di costellazioni lontane, che raccontano storie. Che sussurrano a notturni poeti le giuste parole per comporre strofe di velata malinconia. Graffio di luce è il tuo sorriso. Ch' ispira la mia penna ancora. E' piena, l' aria, del tuo profumo. Quello che sento addosso nel frettoloso abbraccio in un mattino d' inverno. Tra foglie che sfiorano il terreno e brezze marine che sferzano gli scogli e d' aria salmastra riempiono il vuoto dei miei pensieri. Appartiene a te questa notte stellata. Disegna il tuo profilo una mezza luna distratta che nel tuo sguardo si specchia. E d' invidia arrossisce perché mai tanta bellezza l' aveva oscurata. Notte di desideri che prendon vita. Di baci che hanno il sapore d' una promessa. Di occhi votati al cielo, alla ricerca del bagliore dell' anima tua.

lunedì 9 settembre 2013

Do retta al cuore

Do retta al cuore, per il puro gusto di tradire l' intelletto. Lasciando che l' istinto guidi ogni mio passo lungo il sentiero dissestato dell' amore. Sicché ogni passo duri un tempo indefinito. Ma in quell' incertezza, ci sia un istante, uno soltanto, per guardare un tramonto. Do retta al cuore, per quelle sfumature di colore con cui dipinge l' anima. Lasciando ch' ogni goccia di vernice sia la parola sottolineata di una vecchia di storia. Letta centinaia di volte. Con le pagine ingiallite dal tempo e i caratteri segnati dall' alone di una lacrima di gioia. Do retta al cuore, perché possa ritrovare riflessi in uno specchio quegli occhi che, silenziosi, non cercan che la luce d' un tuo sorriso. Curva delicata che fa oscillare il mondo tra il sogno e la ragione. Ch' ispira la penna dei poeti. Ch' esprime desideri che il cuor non può tacere.

domenica 8 settembre 2013

Sia, quest' abbraccio, il tempo e lo spazio

Chiudi la porta. Lascia che il mondo ci osservi dall' esterno. Sbirciando da una finestra semichiusa, che proietta schegge di luce. Rendendo vive due ombre che si cercano nel chiarore immenso d' una parete. Stringiti a me. Fallo in silenzio. Che sia il battito del tuo cuore l' unico suono concesso. S' accordi al mio. Sia voce flebile di un' anima in cerca di risposte. Sia, quest' abbraccio, il tempo e lo spazio entro il quale muoverci. Danza di atomi in cerca del loro universo. Guardami negli occhi per un istante ancora. Ascolta una storia appena sussurrata. Racconta di te. D' incontri fortuiti ch' incrociano il cammino di anime belle. Di promesse appena bisbigliate. Affidate all' esaustivo silenzio d' un bacio.

martedì 3 settembre 2013

Ho scelto te

Ho scelto te perché un giorno, assorto in un sogno ad occhi aperti, t' ho vista al mio fianco. Col capo canuto e il volto segnato dal tempo. Eppure meravigliosa. Come quel giorno in cui il mio sguardo s' è perso nel dolce oblio del tuo sorriso. E ritrovarti ancora bambina nella stretta d' un abbraccio segnato dal tempo. Ho scelto te perché dai voce a sentimenti sopiti. Che riempiono le righe di questi miei fogli bianchi. Rubando a stelle ispirate il compito di guidare queste mie parole. Lasciando in dote pensieri stupendi che danzano sospinte dal vento di primavera che porta con sé il tuo nome. Ho scelto te perché, seppur soltanto in sogno, ho guardato la tua anima riflessa in uno specchio, apprendendo la più saggia delle lezioni. S' agisce sì con la mente, ma si riflette col cuore.